Milano Teatro Scuola Paolo Grassi

Fin dalla sua fondazione nel 1951 ad opera di Giorgio Strehler e Paolo Grassi, la Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi costituisce un modello formativo per il teatro italiano, fiera di essere prosecutrice della grande tradizione del Piccolo Teatro. Da sempre aperta ai nuovi saperi della scena, la Scuola Paolo Grassi ha conquistato nei 59 anni della sua storia una identità di istituto innovativo, non accademico.
Questa identità, riconosciutale dal teatro nazionale ed internazionale, si concretizza in una multidisciplinarietà che è il vero elemento fondativo di questa vocazione al nuovo. E’ l’unica in Italia e tra le poche in Europa ad offrire percorsi di formazione per tutte le principali figure professionali nel campo del teatro e dello spettacolo dal vivo. Nei sei corsi fondamentali Attori, Regia, Drammaturgia, Teatrodanza, Organizzatori, Tecnici di palcoscenico il punto di forza è la concretezza dell’esperienza didattica che offre: il palcoscenico più che il banco di studio è il territorio di quella esperienza, indirizzata al lavoro di gruppo ed alla intersezione di questi ruoli.
La ricerca continua di una formazione al passo con i tempi la caratterizza. L’impegno dell’istituzione milanese è sempre stato quello di accompagnare gli studenti nelle “trasformazioni” del sistema teatrale. Da qui un’originale storia pedagogica e un’identità innovativa, che fin dalle originali intenzioni di Strehler e Grassi  non si è ancorata a una linea pedagogica esclusiva, ma è aperta alla testimonianza del pensiero innovatore di tutti i principali maestri del XX secolo; nella sua pedagogia è facile riconoscere contributi di Stanislavskij, Copeau, Brecht, Strehler, Lecoq.
All’attività formativa si accompagna poi una forte e vivace progettualità artistica che permette agli allievi di interfacciarsi con la città e con il pubblico reale. La Scuola offre  supporto e formazione a compagnie e progetti professionali nati all’interno di essa.
La scuola, diretta nel passato da personalità della cultura italiana come Paolo Grassi, Ruggero Jacobbi, Roberto Leydi, Renato Palazzi ha ospitato interventi significativi di moltissimi maestri della scena internazionale quali Pina Baush, Jean-Claude Carriere, Massimo Castri, Carlo Cecchi, Joseph Chaikin, Lucinda Childs, Reinhild Hoffmann, Ismael Ivo, Tadeusz Kantor, Suzanne Linke, Mario Martone, Heiner Muller, Yoshi Oida, Marco Paolini, Thierry Salmon, Silvio Soldini, Josef Svoboda. Tra i suoi allievi attori più noti: Antonio Albanese, Gigio Alberti, Beppe Battiston, Fabrizio Bentivoglio, Claudio Bisio, Franco Branciaroli, Antonio Catania, Paolo Rossi, Fausto Russo Alesi. Tra i registi: Gabriele Salvatores, Andree Ruth Shammah, Giampiero Solari. Tra i drammaturghi: Edoardo Erba. Tra gli operatori: Antonio Calbi, Mimma Gallina, Renato Palazzi.
Sotto l’impulso della ultima direzione di Maurizio Schmidt, la Paolo Grassi ha avviato il percorso  di internazionalizzazione e avviamento dell’alta formazione continua per professionisti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: